CONTRATTI APPALTO 110% ? ATTENZIONE!! AVVOCATO ESPERTO CHIAMA BOLOGNA MILANO TRENTO ROMA

CONTRATTI APPALTO 110% ? ATTENZIONE!! AVVOCATO ESPERTO CHIAMA

CONTRATTI APPALTO 110% ? ATTENZIONE!! AVVOCATO ESPERTO CHIAMA BOLOGNA MILANO TRENTO ROMA

SUPERBONUS 110 E APPALTO RISTRUTTURAZIONE IMPRESA EDILE

La materia è molto complessa, molto molto complessa e articolata

 

In primo luogo vi sono le problematiche di un contratto di appalto , il che credimi non è uno scherzo ecco qua alcuni punti

Il committente può apportare variazioni al progetto(1), purché il loro ammontare non superi il sesto del prezzo complessivo convenuto. L’appaltatore ha diritto al compenso per i maggiori lavori eseguiti, anche se il prezzo dell’opera era stato determinato globalmente [1659].

La disposizione del comma precedente non si applica quando le variazioni, pur essendo contenute nei limiti suddetti, importano notevoli modificazioni della natura dell’opera o dei quantitativi nelle singole categorie di lavori previste nel contratto per l’esecuzione dell’opera medesima.

 

  1. premesse;
  2. oggetto dell’appalto con relativa descrizione dei lavori;
  3. disciplina dell’appalto e discordanze;
  4. variazioni;
  5. subappalto;
  6. garanzie dell’appaltatore;
  7. copertura assicurativa e fideiussione bancaria;
  8. obblighi e oneri del committente;
  9. obblighi e oneri dell’appaltatore;
  10. direttore dei lavori;
  11. risoluzione del contratto;
  12. durata dei lavori e sospensioni;
  13. modalità di pagamento;
  14. collaudo e accettazione dei lavori;

 

 

E questo è solo un assaggino delle problematiche !

 

Intendo dire che oltre alla possibilità e al numero enorme di documenti necessari al 110 bonus  occorre anche fare un corretto contratto appalto

 

 

Sai che i materiali sono cresciuti anche del 300%?

 

Se devi fare un contratto per superbonus 110 chiamami , chiedi l’assistenza mia quale avvocato esperto chiama 051 6447838.

 

Per ogni istanza soggetta a verifica, l’ENEA comunica l’avvio del procedimento di controllo al soggetto beneficiario della detrazione. Entro 30 giorni dalla ricezione della comunicazione, il soggetto beneficiario della detrazione trasmette la documentazione prevista, che è sottoscritta digitalmente da un tecnico abilitato nei casi in cui è prevista l’asseverazione circa il rispetto dei requisiti tecnici.

L’ENEA procede alla verifica documentale al fine di accertare la corretta esecuzione tecnica ed amministrativa dell’intervento, la sussistenza e la permanenza dei presupposti e dei requisiti per il riconoscimento della detrazione e comunica l’esito del controllo al beneficiario soggetto a verifica.

Ad integrazione dell’attività di accertamento documentale, l’ENEA effettua annualmente controlli in situ sul 3% almeno del campione selezionato. Al termine dello svolgimento delle operazioni di sopralluogo, i tecnici ENEA redigono un processo verbale, rilasciandone una copia.

L’ENEA trasmette infine all’Agenzia delle entrate una relazione motivata riguardo gli accertamenti eseguiti, funzionale alla valutazione circa l’eventuale decadenza dal beneficio nei casi di esito negativo.

 

 

 

Lascia un commento

Shares