avvocato difende Bancarotta fraudolenta bancarotta documentale bancarotta per distrazione appello cassazione tribunale

avvocato esperto bologna

avvocato esperto bologna

DIFENDERSI DALLA BANCAROTTA FRAUDOLENTA AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA RAVENNA MILANO VERONA VICENZA TREVISO

 

 

«in tema di bancarotta fraudolenta per distrazione, l’accertamento della previa disponibilità da parte dell’imputato dei beni non rinvenuti in seno all’impresa non può fondarsi sulla presunzione di attendibilità dei libri e delle scritture contabili dell’impresa prevista dall’art. 2710 c.c., dovendo invece le risultanze desumibili da questi atti essere valutate nella loro intrinseca attendibilità, anche alla luce della documentazione reperita e delle prove concretamente esperibili, al fine di accertare la loro corrispondenza al reale andamento degli affari e delle dinamiche aziendali» (Cass. n. 52219/2014). In questo senso, prosegue la sentenza, «le risultanze documentali in ordine all’esistenza di liquidità costituiscono, un mero indizio» (da valutare secondo i consueti parametri dell’art. 192 c. p. p.). E tali «risultanze», nello specifico, «risultano dotate da scarsa attendibilità intrinseca e del tutto sfornite di riscontri».