Il mio obiettivo? La tua soddisfazione!
CHIAMA SUBITO!!!

CERCHI UN AVVOCATO A BOLOGNA PER CAUSE EREDITARIE CERCHI UN AVVOCATO PER CAUSA TESTAMENTO A BOLOGNA

CERCHI UN AVVOCATO A BOLOGNA PER CAUSE EREDITARIE CERCHI UN AVVOCATO PER CAUSA TESTAMENTO A BOLOGNA

testamento pubblico

dove

dove posso leggere un testamento pubblico

 

Art. 620 Pubblicazione del testamento olografo

Chiunque è in possesso di un testamento olografo deve presentarlo a un notaio per la pubblicazione, appena ha notizia della morte del testatore (p. 490 e seguente).

Chiunque crede di avervi interesse può chiedere, con ricorso al pretore del mandamento in cui si è aperta la successione (456), che sia fissato un termine per la presentazione (Cod. Proc. Civ. 749). Il notaio procede alla pubblicazione del testamento in presenza di due testimoni, redigendo nella forma degli atti pubblici un verbale nel quale descrive lo stato del testamento, ne riproduce il contenuto e fa menzione della sua apertura, se è stato presentato chiuso con sigillo. Il verbale è sottoscritto dalla persona che presenta il testamento dai testimoni e dal notaio. Ad esso sono uniti la carta in cui è scritto il testamento, vidimata in ciascun mezzo foglio dal notaio e dai testimoni, e l’estratto dell’atto di morte del testatore o copia del provvedimento che ordina l’apertura degli atti di ultima volontà dell’assente o della sentenza che dichiara la morte presunta (50, 58).

Nel caso in cui il testamento è stato depositato dal testatore presso un notaio, la pubblicazione è eseguita dal notaio depositario (685).

Avvenuta la pubblicazione, il testamento olografo ha esecuzione (att. 3, 7).

Per giustificati motivi, su istanza (Cod. Proc. Civ. 125) di chiunque vi ha interesse, il pretore può disporre che periodi o frasi di carattere non patrimoniale siano cancellati dal testamento e omessi nelle copie che fossero richieste, salvo che l’autorità giudiziaria ordini il rilascio di copia integrale.

 

dove si registra un testamento pubblico

dove viene registrato un testamento pubblico

testamento pubblico dove viene pubblicato

Il notaio procede alla pubblicazione del testamento [623 c.c.] in presenza di due testimoni, redigendo nella forma degli atti pubblici un verbale nel quale descrive lo stato del testamento, ne riproduce il contenuto e fa menzione della sua apertura, se è stato presentato chiuso con sigillo. Il verbale è sottoscritto dalla persona che presenta il testamento, dai testimoni e dal notaio. Ad esso sono uniti la carta in cui è scritto il testamento, vidimata in ciascun mezzo foglio dal notaio e dai testimoni, e l’estratto dell’atto di morte del testatore o copia del provvedimento che ordina l’apertura degli atti di ultima volontà dell’assente [50 c.c.] o della sentenza che dichiara la morte presunta [58, 63 c.c.] (4).

dove trovare un testamento pubblico

dove leggere un testamento pubblico

dove si registra testamento pubblico

chi

chi deve pubblicare il testamento pubblico

chi può leggere un testamento pubblico

chi deve pubblicare un testamento pubblico

chi conserva il testamento pubblico

chi può impugnare testamento pubblico

cosa

cosa si intende per testamento pubblico

testamento pubblico cosa fare dopo la morte

cos’è un testamento pubblico

cosa significa testamento pubblico

quando

quando il testamento è pubblico

quando si registra il testamento pubblico

quando si pubblica un testamento pubblico

quando si impugna un testamento pubblico

quando si apre un testamento pubblico

testamento pubblico quando si apre

quando impugnare un testamento pubblico

quando impugnare testamento pubblico

quando un testamento pubblico è nullo

come

come si impugna il testamento pubblico

come si apre un testamento pubblico

come trovare un testamento pubblico

come redigere un testamento pubblico

come richiedere copia testamento pubblico

come si fa testamento pubblico

come vedere un testamento pubblico

come scrivere un testamento pubblico

come consultare un testamento pubblico

come pubblicare un testamento pubblico

come fare un testamento pubblico

come funziona il testamento pubblico

come revocare un testamento pubblico

come cercare un testamento pubblico

come annullare un testamento pubblico

come leggere un testamento pubblico

come annullare testamento pubblico

come fare testamento pubblico

Per fare un testamento pubblico, è necessario recarsi presso un Notaio, ove, alla presenza di due testimoni, le volontà dichiarate dal testatore vengono scritte a cura del Notaio stesso. .

Nel nostro ordinamento giuridico il Notaio è l’unico pubblico ufficiale titolato a ricevere testamenti.

 

come revocare testamento pubblico

come impugnare testamento pubblico

come annullare un testamento pubblico

Quali tipi di Testamento esistono in Italia?

  • Testamento Olografo: Scritto, datato e firmato integralmente a mano. E’ pratico però non ha data certa, può essere smarrito;
  • Testamento Pubblico: E’ redatto dal Notaio in presenza del testatore e di due testimoni. Viene letto dal Notaio a tutti e presenti, viene da tutti firmato e ne viene impressa data certa;
  • Testamento Segreto: Il testatore redige testamento, lo firma e lo consegna in busta sigillata al Notaio in presenza di due testimoni ed il Notaio redige atto di ricevimento con data certa e tale atto viene sottoscritto da tutti i presenti.

 

 

 

STUDIO LEGALE BOLOGNA EREDITA’ E TESTAMENTO Attività di consulenza ed assistenza al Cliente in tutte le pratiche afferenti la successione legittima e/o testamentaria, nella redazione di atti di ultima volontà, divisioni ereditarie e donazioni.

chiama-adessoBLU

STUDIO LEGALE BOLOGNA EREDITA’ E TESTAMENTO

BOLOGNA Divisione ereditarie di immobili o denaro o quote di società;

Bologna consulenza ed assistenza alla redazione di testamenti e legati nonché ad atti di donazione.

 

BOLOGNA VICENZA TREVISO ALESSANDRIA ASTI SUCCESSIONE EREDITA' BOLOGNA –AVVOCATO TESTAMENTO.IMPUGNAZIONE TESTAMENTO La questione dello strumento processuale utilizzabile per contestare l'autenticità del testamento olografo; che sul punto si confrontano, nella giurisprudenza di questa Corte, due orientamenti;

BOLOGNA VICENZA TREVISO ALESSANDRIA ASTI SUCCESSIONE EREDITA’ BOLOGNA –AVVOCATO TESTAMENTO.IMPUGNAZIONE TESTAMENTO La questione dello strumento processuale utilizzabile per contestare l’autenticità del testamento olografo; che sul punto si confrontano, nella giurisprudenza di questa Corte, due orientamenti;

Lo STUDIO LEGALE BOLOGNA EREDITA’ E TESTAMENTO

 

 

offre la propria consulenza sia per la fase stragiudiziale che per quella dell’eventuale contenzioso, assistendo il cliente in ogni ambito: dall’accettazione dell’eredità (con o senza beneficio d’inventario), alla dichiarazione di successione (mediante l’assistenza di un esperto commercialista), nell’eventuale redazione dell’inventario,

 

LO STUDIO LEGALE BOLOGNA EREDITA’ E TESTAMENTO offre la propria assistenza

 

 

nella fase vendita dei beni ereditari, nonché nell’azione di divisione ereditaria (sia dinanzi gli organi di mediazione e conciliazione, che dinanzi il Tribunale competente),

 

LO STUDIO LEGALE BOLOGNA EREDITA’ E TESTAMENTO

 

CERCO UN AVVOCATO A BOLOGNA PER CAUSE EREDITARIE CERCHI UN AVVOCATO PER CAUSA TESTAMENTO A BOLOGNA

 

 

nei casi di impugnazione del testamento, di petizione di eredità, di nomina del curatore dell’eredità giacente, di esonero dell’esecutore testamentario, e più in generale, in ogni altra azione che si rendesse necessaria per la tutela del proprio assistito.

 

Secondo questa S.C. l’accettazione dell’eredità è implicita nell’esperimento, da parte del chiamato, di azioni giudiziarie, che – essendo intese alla rivendica o alla difesa della proprietà o ai danni per la mancata disponibilità di beni ereditari – non rientrano negli atti conservativi e di gestione dei beni ereditari consentiti dall’art. 460 c.c. sicchè, trattandosi di azioni che travalicano il semplice mantenimento della stato di fatto quale esistente al momento dell’apertura della successione, il chiamato non avrebbe diritto di proporle e, proponendole, dimostra di avere accettato la qualità di erede. (Cass. Sez. 2, Sentenza n. 13738 del 27/06/2005).

 

Giova sottolineare che la giurisprudenza non è sempre univoca nello stabilire la natura dell’interesse dei condividenti che può determinare individuazione dell’assegnatario del bene indiviso. Secondo alcune decisioni, nella divisione, devono essere preferibilmente seguiti dal giudice i criteri di attribuzione fissati dall’art 720 c.c. salvo deroga solo per gravi motivi che riguardano l’interesse comune dei condividenti. ‘In tema di divisione di cose comuni, per il caso in cui in presenza di un immobile indivisibile o non comodamente divisibile vi sia una pluralità di richieste di assegnazione, i criteri di attribuzione fissati dall’art. 720 c.c. in base ai quali l’immobile medesimo deve essere compreso per intero (con l’addebito dell’eccedenza nella porzione del condividente avente la quota maggiore, ovvero nella porzione di più condividenti ove questi ne chiedano congiuntamente l’attribuzione), devono essere preferibilmente seguiti, nel senso che il giudice se ne può discostare solo per motivi gravi ed attinenti all’interesse comune dei condividenti (Cass. Sez. 2, n. 7588 del 11/07/1995).

Secondo l’altro contrario, ma prevalente indirizzo (che sembra senz’altro condivisibile), il giudice ha il potere discrezionale di derogare dal criterio, indicato nell’art. 720 c.c., della preferenziale assegnazione al condividente titolare della quota maggiore, purché assolva all’obbligo di fornire adeguata e logica motivazione della diversa valutazione di opportunità adottata, che si risolve in un tipico accertamento di fatto, sottratto come tale al sindacato di legittimità ove adeguatamente motivato (Cass. n.11641 del 13.05.2010; Cass. n. 22857 del 28/10/2009; Cass. n. 21319 del 15/10/2010; Cass. n. 24053 del 25/09/2008: in tal caso la Corte ha confermato la sentenza del giudice di secondo grado con riguardo all’attribuzione dell’immobile non divisibile assumendo come criterio discriminante quello dell’interesse personale prevalente dell’assegnatario, privo di un’unità immobiliare da destinare a casa familiare, rispetto al titolare della quota maggiore che disponeva di altra abitazione).

STUDIO LEGALE BOLOGNA EREDITA’ E TESTAMENTO

 

La successione legittima od intestata ha titolo nella legge, consistendo nell’attribuzione dei diritti successori da parte dell’ordinamento, e si contrappone alla successione testamentaria, che ha titolo invece nel testamento.

Il nostro ordinamento consente all’individuo di disporre, a mezzo testamento, dei propri beni per il periodo successivo alla morte.

Ove tuttavia ciò non avvenga, in tutto od in parte, sarà la legge a predisporre criteri e soggetti cui tali beni verranno devoluti, facendo luogo alla successione legittima od intestata che è suppletiva rispetto a quella testamentaria, poiché si attua quando manchi quest’ultima.

 

CERCO UN AVVOCATO A BOLOGNA PER CAUSE EREDITARIE CERCHI UN AVVOCATO PER CAUSA TESTAMENTO A BOLOGNA

testamento eredi universali Bologna testamento olografo Bologna erede universale testamento olografo erede universale coniuge testamento con erede universale testamento olografo erede universale esempio testamento nomina erede universale

testamento eredi universali Bologna testamento olografo Bologna erede universale testamento olografo erede universale coniuge testamento con erede universale testamento olografo erede universale esempio testamento nomina erede universale

STUDIO LEGALE BOLOGNA EREDITA’ E TESTAMENTO

  • BOLOGNA Consulenza e assistenza nella redazione di testamenti olografi;
  • BOLOGNA Assistenza legale nella redazione di testamento segreto e successivo deposito;
  • BOLOGNA Assistenza presso il Notaio per la redazione di testamento pubblico;
  • Denuncie di successione BOLOGNA ;
  • BOLOGNA Ricerca di rogiti notarili presso l’Archivio Notarile;
  • BOLOGNA Consulenza in materia di compravendita, donazione o divisione di immobili;

BOLOGNA Divisione ereditarie di immobili o denaro o quote di società;

 

 

STUDIO LEGALE BOLOGNA EREDITA’ E TESTAMENTO

 

 

 

Alla morte di un vostro congiunto è opportuno verificare verificare:

1) La titolarità di conti correnti e libretti di risparmio;

2) Polizze assicurative o libretti di deposito;

3) Eventuali finanziamenti o mutui. Normalmente esistono polizze assicurative che coprono il debito residuo del defunto senza che gli eredi debbano pagarlo personalmente.

4) Immobili di proprietà.

5) Verificate, ancora, eventuali debiti con Equitalia. Rivolgendovi al più vicino sportello, potrete sapere se a carico del vostro congiunto ci sono debiti, fermi amministrativi o ipoteche.

6)beni mobili di proprieta’ del defunto

 

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE
SEZIONE SECONDA CIVILE
Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:
Dott. TRIOLA Roberto Michele – Presidente –
Dott. BURSESE Gaetano Antonio – rel. Consigliere –
Dott. MAZZACANE Vincenzo – Consigliere –
Dott. BIANCHINI Bruno – Consigliere –
Dott. BERTUZZI Mario – Consigliere –
ha pronunciato la seguente:
sentenza
sul ricorso 34865-2006 proposto da:
L.L.M., L. M.C. e C.L. tutti in proprio nonchè in qualità di eredi di L.M., nonchè La. M. e L.F.;
– ricorrenti –
contro
D.M.;
– controricorrente –
avverso la sentenza n. 738/2006 della Corte D’Appello di Bari, depositata il 11/08/2006;
udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 27/11/2012 dal Consigliere Dott. Gaetano Antonio Bursese;
udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. Capasso Lucio che ha concluso per l’inammissibilità del ricorso comunque infondato.

Svolgimento del processo

Con atto notificato il 26.09.1997 D.M., premesso che il proprio coniuge L.A., deceduto l’______, con testamento pubblico del 4.12.1991 aveva disposto dei propri beni nel modo che segue: la nuda proprietà di tutti i beni veniva lasciata ai quattro fratelli e l’usufrutto sull’intero asse alla moglie; conveniva in giudizio avanti al Tribunale di Foggia M., P., Ma. e L.F., fratelli del de cuius e coeredi testamentari del predetto, per rivendicare la quota di

eredità a lei riservata per legge, assumendo che il de cuius aveva disposto un favore dei germani ed in suo danno di quota eccedente la disponibile.
Chiedeva pertanto: a) in via principale, dichiarare le disposizioni testamentarie del 4.12.91 lesive dei diritti a lei riservati per legge, riducendo le medesime, con attribuzione in proprietà dell’attrice della quota integrativa ad essa spettante; b) in via subordinata: attribuire all’attrice ex art. 550 c.c. la piena proprietà della quota (di riserva) a lei riservata per legge (cd. cautela sociniana).

Si costituivano i convenuti contestando la domanda e chiedendo in via subordinata, nell’ipotesi di accoglimento della domanda, la riduzione proporzionale dell’usufrutto costituente il lascito ereditario dell’attrice. Espletata la CTU, il tribunale di Foggia, rilevata l’esistenza della lesione lamentata dall’attrice, attribuiva alla medesima, in sostituzione dell’usufrutto, la quota d’immobili stabilita dal CTU, ponendo a suo carico un conguaglio di Euro 1.420,26.

Avverso la sentenza proponevano appello P., Ma. e L.F., nonchè gli eredi di L.M., deceduto nelle more, contestando la decisione in quanto non vi era stata alcuna lesione di legittima in danno della D. a cui aveva attribuito l’usufrutto sull’intero asse, di talchè la differenza di valore tra la nuda proprietà ed usufrutto era quasi insussistente.

Deducevano che l’originaria attrice aveva accettato l’eredità, in quanto di fatto già dato esecuzione al testamento, esercitando i diritti scaturenti dall’usufrutto di talchè era decaduta dall’esercizio dell’azione esercitata. Si costituiva l’appellata chiedendo il rigetto dell’impugnazione in quanto infondata.
L’adita Corte d’Appello di Bari, con sentenza n. 738/06 depositata in data 11.8.2006, rigettava l’appello, confermando la sentenza impugnata, condannando gli appellanti al pagamento delle spese del grado. Riteneva la Corte che l’azione di riduzione delle disposizioni testamentarie poteva essere proposta dalla D. nonostante la già avvenuta accettazione dell’eredità. Riteneva priva di pregio l’assunto degli appellanti secondo cui la D. aveva già dato esecuzione al testamento, precludendosi l’azione poi intrapresa, in relazione ad alcune cause promosse dalla medesima in qualità di usufruttuaria. Per la cassazione della sentenza ricorrono P., Ma. e L.F., nonchè gli eredi di L. M., L.M. e L.M.C., oltre a C.L., sulla base di n. 3 mezzi, illustrati da memoria ex art. 378 c.p.c.; D.C. resiste con controricorso.

Motivazione

Con il primo motivo i ricorrenti denunziano la violazione di norme di diritto, nonchè la contraddittorietà o carenza della motivazione su un punto decisivo. Si evidenzia l’inammissibilità dell’azione proposta dalla D. in via subordinata, atteso che l’azione di riduzione proposta in via principale presupponeva già l’accettazione dell’eredità e comunque sottolineano l’incompatibilità tra le due azioni formulate, non proponibili alternativamente. Precisano gli esponenti che la D. di fatto aveva già scelto di accettare l’usufrutto riservatole dal de cuius, per cui non aveva più la possibilità di optare per l’assegnazione in proprietà di una quota dell’eredità. Il motivo si conclude con il seguente quesito:

“…accerti l’Ecc.ma Corte adita che il Giudice …ha violato gli artt. 550 e 554 c.c. laddove decretava – sia pure con motivazione del tutto carente e fo insufficiente – che l’azione di riduzione delle disposizioni testamentarie potesse essere proposta nonostante la già avvenuta accettazione dell’eredita”.
Aggiungono altresì i ricorrenti, che non poteva ritenersi sufficiente e congrua la motivazione che la corte barese aveva adottato a sostegno del rigetto della eccezione con la quale si evidenziava l’esecuzione già avvenuta delle disposizioni testamentarie, “ritenendo sul punto il Giudice d’appello, che nè l’esercizio dell’acro negatoria servitutis nè il procedimento amministrativo avviato presso il comune di Manfredonia potessero costituire atti dai quali far discendere l’esecuzione testamentaria”.

La doglianza è fondata.
La Corte distrettuale ha ritenuto privo di pregio “l’assunto in virtù del quale la D. aveva dato esecuzione al testamento precludendosi l’azione intrapresa, “in quanto l’azione giudiziaria intrapresa è da ricomprendere nel novero delle azioni conservative che ridondano a favore di tutti gli eredi, mentre la voltura rilasciata dall’autorità amministrativa, per un verso non poteva avere valenza alcuna in ordine alla qualità e legittimazione dell’istante,

per l’altro l’appellata aveva replicato osservando come, dopo la suddetta vicenda amministrativa, ipotizzata come espressione dell’esercizio dei poteri di erede, le controparti l’avessero tratta a giudizio ….per interpellarla in ordine al se intendesse o no accettare l’eredità, con ciò stesso dando atto della circostanza che detta eredità non era stata da lei accettata.

Detto fatto storico inconfutabile non è stato contestato”.
In effetti – osserva il Collegio – il suesposto ragionamento della Corte barese, non può essere condiviso, anche alla luce della giurisprudenza che al riguardo si è formata in tema di accettazione tacita dell’eredità.
Secondo questa S.C. l’accettazione dell’eredità è implicita nell’esperimento, da parte del chiamato, di azioni giudiziarie, che – essendo intese alla rivendica o alla difesa della proprietà o ai danni per la mancata disponibilità di beni ereditari – non rientrano negli atti conservativi e di gestione dei beni ereditari consentiti dall’art. 460 c.c. sicchè, trattandosi di azioni che travalicano il semplice mantenimento della stato di fatto quale esistente al momento dell’apertura della successione, il chiamato non avrebbe diritto di proporle e, proponendole, dimostra di avere accettato la qualità di erede. (Cass. Sez. 2, Sentenza n. 13738 del 27/06/2005). Nella fattispecie la Corte non ha spiegato come la richiesta di voltura della concessione edilizia possa costituire un atto conservativo e di gestione dei beni ereditari, come tale consentito dall’art. 460 c.c. Invero la D., dopo la morte del coniuge aveva inoltrato istanza al comune di Mattinata perchè fosse a lei intestata la concessione edilizia – già richiesta dal defunto marito – riguardante la costruzione di una cisterna d’acqua interrata in località “Torre del Porto”. Ciò può essere interpretato in modo univoco, al contrario, come accettazione tacita dell’eredità, perchè trattasi di azione che “travalica il semplice mantenimento dello stato di fatto quale esistente al momento dell’apertura della successione, per cui il chiamato non avrebbe diritto a proporle e che, proponendola, dimostra di avere accettato la qualità di erede (Cass. n. 13738 del 27.06.2005). E’ chiaro infatti che l’intestazione all’erede dell’atto amministrativo (concessione edilizia) non è certo un atto che serva a mantenere integro l’asse ereditario, ma al contrario presuppone necessariamente da parte di chi lo richieda, l’accettazione della qualità di erede. A nulla rileva l’atteggiamento dei coeredi circa l’azione da essi promossa contro la D. per l’accettazione della qualità di erede (actio interrogatoria), in quanto l’accettazione tacita dell’eredita è la conseguenza di fatti obiettivi (comportamento concludente).
Sotto tale profilo il motivo deve ritenersi fondato il ricorso accolto, in quanto l’azione della D. non poteva essere proposta essendo intervenuta l’accettazione dell’eredità, manifestando in tal modo la medesima, per comportamento concludente, la sua volontà di dare esecuzione alla disposizione testamentaria lesiva della legittima (Cass. n. 3894 del 12.03.2012); rimanendo necessariamente assorbiti i restanti motivi (asserita erroneità nella determinazione dell’entità della quota spettante alla D. e condanna alle spese legali). L’accoglimento del ricorso, comporta la cassazione della sentenza impugnata in relazione al motivo accolto. Ai sensi dell’art. 384 c.p.c., non essendo necessarie ulteriori accertamenti di fatto, si ritiene di decidere la causa nel merito, rigettando in tale modo la domanda proposta dalla D.M.. Liquida le spese processuali come da dispositivo, ritenendo che sussistono giusti motivi (attesa la natura e peculiarità della causa) per compensare le spese del 1 grado del giudizio.

PQM

la Corte accoglie il 1 motivo del ricorso, assorbiti gli altri motivi; cassa la sentenza impugnata, e decidendo la causa nel merito, rigetta la domanda proposta dalla D.; condanna quest’ultima al pagamento delle spese processuali che liquida come segue: a) per il giudizio di legittimità: Euro 2.200,00, di cui Euro 2.000,00 per compensi; b) per il giudizio d’appello: Euro 3.100,00, di cui Euro 100,00 per esborsi, Euro 1000,00 per diritti e Euro 2000,00 per onorario; 3) per il giudizio di primo grado: compensa interamente le spese processuali. Così deciso in Roma, il 27 novembre 2012.

Depositato in Cancelleria il 8 gennaio 2013

STUDIO LEGALE BOLOGNA EREDITA’ E TESTAMENTO

  • BOLOGNA Consulenza e assistenza nella redazione di testamenti olografi;

  • BOLOGNA Assistenza nella redazione di testamento segreto e successivo deposito;

  • BOLOGNA Assistenza presso il Notaio per la redazione di testamento pubblico;

  • Denuncie di successione BOLOGNA ;

  • BOLOGNA Ricerca presso gli Archivi Notarili o presso il Distretto Notarile di testamenti;

  • BOLOGNA Ricerca di rogiti notarili presso l’Archivio Notarile;

  • BOLOGNA Consulenza in materia di compravendita, donazione o divisione di immobili;

BOLOGNA Divisione ereditarie di immobili o denaro o quote di società;

  • Bologna divisioni ereditarie;

  • Bologna individuazione delle quote ereditarie;

  • Bologna individuazione della quota disponibile e di eventuali lesioni di legittima;

  • Bologna assistenza per inventari ed accettazione di eredità con beneficio d’inventario;

  • Bologna impugnazione di testamenti per invalidità o lesione di quota legittima;

Bologna consulenza ed assistenza alla redazione di testamenti e legati nonché ad atti di donazione.

impugnare testamento impugnare testamento olografo
impugnare testamento pubblico
impugnare testamento per legittima
impugnare testamento per lesione di legittima
impugnare testamento olografo falso
impugnare testamento redatto da notaio
impugnare testamento termini
impugnare testamento prescrizione
impugnare testamento legittima
1
impugnare testamento olografo impugnare testamento olografo falso
impugnare testamento olografo accordi
impugnare testamento olografo pubblicato
impugnazione testamento olografo falso
impugnazione testamento olografo lesione legittima
impugnazione testamento olografo querela di falso
impugnazione testamento olografo atto di citazione
impugnazione testamento olografo prescrizione
impugnazione testamento olografo pubblicato
2
impugnare testamento olografo falso impugnazione testamento olografo falso
impugnazione testamento olografo falso prescrizione
impugnazione testamento olografo falso termini
impugnazione di testamento olografo falso
impugnazione testamento olografo querela di falso
come impugnare un testamento olografo falso
impugnazione testamento olografo falso forum
impugnazione testamento olografo falso mediazione
impugnazione testamento olografo falso fac simile
3
impugnare testamento olografo accordi 3
impugnare testamento olografo pubblicato impugnazione testamento olografo pubblicato
impugnazione testamento olografo pubblicato termini
termini per impugnare testamento olografo pubblicato
3
impugnazione testamento olografo falso impugnazione testamento olografo falso
impugnazione testamento olografo falso prescrizione
impugnazione testamento olografo falso forum
impugnazione testamento olografo falso mediazione
impugnazione testamento olografo falso fac simile
impugnare testamento olografo falso
impugnazione di testamento olografo falso
impugnazione testamento olografo querela di falso
nullit� testamento olografo falso
3
impugnazione testamento olografo lesione legittima impugnazione testamento olografo lesione legittima
impugnazione testamento olografo lesione legittima prescrizione
impugnativa testamento olografo lesione legittima
termine impugnazione testamento olografo lesione legittima
impugnazione testamento olografo per lesione legittima
impugnazione testamento olografo per lesione di legittima
impugnazione testamento olografo violazione legittima
termine impugnazione testamento olografo per lesione di legittima
3
impugnazione testamento olografo querela di falso impugnazione testamento olografo querela di falso sezioni unite
nullit� testamento olografo querela di falso
impugnazione testamento olografo e querela di falso
3
impugnazione testamento olografo atto di citazione atto di citazione per impugnazione testamento olografo
3
impugnazione testamento olografo prescrizione impugnazione testamento olografo falso prescrizione
nullit� del testamento olografo prescrizione
nullit� testamento olografo prescrizione
impugnazione testamento olografo lesione legittima prescrizione
3
impugnazione testamento olografo pubblicato impugnazione testamento olografo pubblicato termini
impugnare testamento olografo pubblicato
termini per impugnare testamento olografo pubblicato
3
impugnare testamento pubblico impugnare testamento pubblico termini
impugnazione testamento pubblico
impugnazione testamento pubblico lesione legittima
impugnazione testamento pubblico per incapacit�
impugnazione testamento pubblico termini
impugnazione testamento pubblico prescrizione
impugnazione testamento pubblico termine
impugnazione testamento pubblico violazione legittima
impugnare un testamento pubblico
2
impugnare testamento pubblico termini impugnazione testamento pubblico termini
impugnazione testamento pubblico termine
impugnazione del testamento pubblico termini
termini per impugnare testamento pubblico
3
impugnazione testamento pubblico impugnazione testamento pubblico termine
impugnazione testamento pubblico violazione legittima
impugnazione testamento pubblico incapacit�
impugnazione testamento pubblico lesione legittima
impugnazione testamento pubblico prescrizione
impugnazione testamento pubblico per lesione di legittima
impugnazione testamento pubblico ministero
impugnazione testamento pubblico mediazione
impugnazione testamento pubblico per captazione
3
impugnazione testamento pubblico lesione legittima impugnazione testamento olografo lesione legittima
impugnazione testamento pubblico violazione legittima
impugnativa testamento olografo lesione legittima
termine impugnazione testamento olografo lesione legittima
impugnazione testamento olografo per lesione legittima
impugnazione testamento olografo lesione legittima termini
impugnazione testamento olografo lesione legittima prescrizione
termine impugnazione testamento pubblico lesione legittima
impugnazione testamento olografo violazione legittima
3
impugnazione testamento pubblico per incapacit� impugnazione testamento pubblico per incapacit� di intendere e volere
3
impugnazione testamento pubblico termini impugnazione testamento pubblico termine
impugnazione del testamento pubblico termini
termini per impugnazione testamento pubblico
3
impugnazione testamento pubblico prescrizione impugnazione del testamento pubblico prescrizione
3
impugnazione testamento pubblico termine termine impugnazione testamento pubblico lesione legittima
3
impugnazione testamento pubblico violazione legittima impugnazione testamento pubblico lesione legittima
termine impugnazione testamento pubblico lesione legittima
3
impugnare un testamento pubblico come impugnare un testamento pubblico
si pu� impugnare un testamento pubblico
chi pu� impugnare un testamento pubblico
quando impugnare un testamento pubblico
impugnazione di un testamento pubblico
si puo impugnare un testamento pubblico
motivi per impugnare un testamento pubblico
tempi per impugnare un testamento pubblico
chi puo impugnare un testamento pubblico
3
impugnare testamento per legittima impugnare testamento per lesione legittima
impugnazione testamento per lesione legittima termini
impugnazione testamento per violazione legittima
impugnare testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per lesione di legittima prescrizione
impugnare il testamento per la legittima
impugnare un testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per lesione legittima termine
impugnazione testamento per lesione di legittima
2
impugnare testamento per lesione legittima impugnazione testamento per lesione legittima termini
impugnazione testamento per violazione legittima
impugnare testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per lesione di legittima prescrizione
impugnazione testamento olografo per lesione legittima
impugnare un testamento per lesione di legittima
impugnazione del testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento olografo per lesione di legittima
impugnazione testamento per violazione quota di legittima
3
impugnazione testamento per lesione legittima termini impugnazione testamento per lesione di legittima prescrizione
impugnazione testamento per lesione legittima termine
termini per impugnazione testamento per lesione di legittima
3
impugnazione testamento per violazione legittima impugnazione testamento per lesione legittima termini
impugnare testamento per lesione legittima
impugnazione testamento per violazione quota di legittima
impugnazione testamento per lesione di legittima prescrizione
impugnazione testamento olografo per lesione legittima
impugnare testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per lesione legittima
impugnazione testamento per lesione legittima termine
impugnazione testamento per lesione della legittima
3
impugnare testamento per lesione di legittima impugnazione testamento per lesione di legittima prescrizione
impugnare un testamento per lesione di legittima
impugnazione del testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento olografo per lesione di legittima
termine impugnazione testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per violazione quota di legittima
termine per impugnare il testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per violazione di legittima
impugnazione testamento per lesione della legittima
3
impugnazione testamento per lesione di legittima prescrizione 3
impugnare il testamento per la legittima impugnare testamento per legittima
impugnare testamento per lesione legittima
3
impugnare un testamento per lesione di legittima 3
impugnazione testamento per lesione legittima termine impugnazione testamento per lesione legittima termini
impugnazione testamento per lesione di legittima prescrizione
termine impugnazione testamento per lesione di legittima
termine impugnazione testamento olografo per lesione di legittima
3
impugnazione testamento per lesione di legittima impugnazione testamento per lesione di legittima
impugnare testamento per lesione di legittima
impugnazione del testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento olografo per lesione di legittima
termine impugnazione testamento per lesione di legittima
impugnare un testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per violazione quota di legittima
termine per impugnare il testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per violazione di legittima
3
impugnare testamento per lesione di legittima impugnazione testamento per lesione di legittima prescrizione
impugnare un testamento per lesione di legittima
impugnazione del testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento olografo per lesione di legittima
termine impugnazione testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per violazione quota di legittima
termine per impugnare il testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per violazione di legittima
impugnazione testamento per lesione della legittima
2
impugnazione testamento per lesione di legittima prescrizione 3
impugnare un testamento per lesione di legittima 3
impugnazione del testamento per lesione di legittima impugnazione del testamento per lesione della legittima
3
impugnazione testamento olografo per lesione di legittima termine impugnazione testamento olografo per lesione di legittima
3
termine impugnazione testamento per lesione di legittima termine per impugnare il testamento per lesione di legittima
termine impugnazione testamento olografo per lesione di legittima
3
impugnazione testamento per violazione quota di legittima 3
termine per impugnare il testamento per lesione di legittima termine impugnazione testamento per lesione di legittima
3
impugnazione testamento per violazione di legittima impugnazione testamento per lesione di legittima prescrizione
impugnare testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per violazione quota di legittima
impugnazione del testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento olografo per lesione di legittima
termine impugnazione testamento per lesione di legittima
impugnare un testamento per lesione di legittima
impugnazione del testamento per violazione di legittima
termini per impugnazione testamento per lesione di legittima
3
impugnazione testamento per lesione della legittima impugnazione testamento per violazione della legittima
impugnazione del testamento per lesione della legittima
3
impugnare testamento olografo falso impugnazione testamento olografo falso
impugnazione testamento olografo falso prescrizione
impugnazione testamento olografo falso termini
impugnazione di testamento olografo falso
impugnazione testamento olografo querela di falso
come impugnare un testamento olografo falso
impugnazione testamento olografo falso forum
impugnazione testamento olografo falso mediazione
impugnazione testamento olografo falso fac simile
2
impugnazione testamento olografo falso impugnazione testamento olografo falso
impugnazione testamento olografo falso prescrizione
impugnazione testamento olografo falso forum
impugnazione testamento olografo falso mediazione
impugnazione testamento olografo falso fac simile
impugnare testamento olografo falso
impugnazione di testamento olografo falso
impugnazione testamento olografo querela di falso
nullit� testamento olografo falso
3
impugnazione testamento olografo falso prescrizione 3
impugnazione testamento olografo falso termini 3
impugnazione di testamento olografo falso impugnazione testamento olografo querela di falso
impugnazione testamento olografo querela di falso sezioni unite
impugnazione testamento olografo e querela di falso
3
impugnazione testamento olografo querela di falso impugnazione testamento olografo querela di falso sezioni unite
nullit� testamento olografo querela di falso
impugnazione testamento olografo e querela di falso
3
come impugnare un testamento olografo falso 3
impugnazione testamento olografo falso forum 3
impugnazione testamento olografo falso mediazione 3
impugnazione testamento olografo falso fac simile 3
impugnare testamento redatto da notaio 2
impugnare testamento termini impugnazione testamento termini
impugnazione testamento termini prescrizione
impugnativa testamento termini
impugnare testamento termine
impugnare il testamento termini
impugnazione testamento pubblico termini
impugnazione testamento olografo termini
impugnazione di testamento termini
impugnativa testamento olografo termini
2
impugnazione testamento termini impugnazione testamento termini prescrizione
impugnazione testamento termini prescrizione lesione legittima
impugnare testamento termini
impugnativa testamento termini
impugnazione testamento termine
impugnare testamento termine
impugnazione testamento pubblico termini
impugnazione testamento olografo termini
impugnazione di testamento termini
3
impugnazione testamento termini prescrizione impugnazione testamento termini prescrizione lesione legittima
3
impugnativa testamento termini impugnazione testamento termini
impugnazione testamento termini prescrizione
impugnare testamento termini
impugnazione testamento termine
impugnare testamento termine
impugnativa testamento olografo termini
impugnazione testamento pubblico termini
impugnazione testamento olografo termini
impugnare il testamento termini
3
impugnare testamento termine impugnazione testamento termine
impugnazione testamento olografo termine
impugnazione testamento pubblico termine
impugnazione testamento falso termine
impugnativa testamento olografo termine
3
impugnare il testamento termini impugnare testamento termini
impugnazione testamento termini
impugnazione testamento termini prescrizione
impugnativa testamento termini
termini per impugnare il testamento
impugnazione testamento termini prescrizione lesione legittima
3
impugnazione testamento pubblico termini impugnazione testamento pubblico termine
impugnazione del testamento pubblico termini
termini per impugnazione testamento pubblico
3
impugnazione testamento olografo termini impugnativa testamento olografo termini
impugnazione testamento olografo termine
impugnazione testamento olografo falso termini
termini di impugnazione testamento olografo
impugnazione testamento olografo lesione legittima termini
3
impugnazione di testamento termini termini di impugnazione testamento olografo
termini di impugnazione del testamento olografo
3
impugnativa testamento olografo termini impugnazione testamento olografo termini
impugnazione testamento olografo termine
impugnazione testamento olografo falso termini
impugnare testamento olografo termini
impugnazione testamento olografo lesione legittima termini
3
impugnare testamento prescrizione impugnazione testamento termini prescrizione
impugnazione testamento olografo prescrizione
prescrizione impugnazione testamento olografo falso
impugnazione testamento pubblico prescrizione
impugnazione del testamento prescrizione
impugnazione testamento falso prescrizione
impugnare testamento olografo prescrizione
impugnazione testamento termini prescrizione lesione legittima
impugnazione testamento nullo prescrizione
2
impugnazione testamento termini prescrizione impugnazione testamento termini prescrizione lesione legittima
3
impugnazione testamento olografo prescrizione impugnazione testamento olografo falso prescrizione
nullit� del testamento olografo prescrizione
nullit� testamento olografo prescrizione
impugnazione testamento olografo lesione legittima prescrizione
3
prescrizione impugnazione testamento olografo falso 3
impugnazione testamento pubblico prescrizione impugnazione del testamento pubblico prescrizione
3
impugnazione del testamento prescrizione impugnazione del testamento olografo
impugnazione del testamento olografo per falsit�
impugnazione del testamento pubblico prescrizione
3
impugnazione testamento falso prescrizione impugnazione testamento olografo falso prescrizione
3
impugnare testamento olografo prescrizione impugnazione testamento olografo prescrizione
impugnazione testamento olografo falso prescrizione
impugnazione testamento olografo lesione legittima prescrizione
3
impugnazione testamento termini prescrizione lesione legittima impugnazione testamento olografo lesione legittima prescrizione
3
impugnazione testamento nullo prescrizione 3
impugnare testamento legittima impugnazione testamento legittima
impugnare testamento per legittima
impugnazione testamento lesione legittima
impugnazione testamento lesione legittima prescrizione
impugnazione testamento lesione legittima termine
impugnazione testamento violazione legittima
impugnare testamento per lesione legittima
impugnazione testamento legittimazione attiva
impugnazione testamento legittimazione passiva
2
impugnazione testamento legittima impugnazione testamento legittima
impugnazione testamento legittimati
impugnazione testamento legittimari
impugnare testamento legittima
impugnazione testamento lesione legittima
impugnazione testamento lesione legittima prescrizione
impugnazione testamento lesione legittima termine
impugnazione testamento violazione legittima
impugnare testamento per legittima
3
impugnare testamento per legittima impugnare testamento per lesione legittima
impugnazione testamento per lesione legittima termini
impugnazione testamento per violazione legittima
impugnare testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per lesione di legittima prescrizione
impugnare il testamento per la legittima
impugnare un testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per lesione legittima termine
impugnazione testamento per lesione di legittima
3
impugnazione testamento lesione legittima impugnazione testamento lesione legittima formulario
impugnazione testamento lesione legittima termine
impugnazione testamento lesione legittima prescrizione
impugnazione testamento lesione legittima fac simile
impugnazione testamento lesione legittima mediazione
impugnazione testamento violazione legittima
impugnazione testamento olografo lesione legittima
impugnazione testamento pubblico lesione legittima
impugnazione testamento lesione quota legittima
3
impugnazione testamento lesione legittima prescrizione impugnazione testamento per lesione di legittima prescrizione
impugnazione testamento olografo lesione legittima prescrizione
3
impugnazione testamento lesione legittima termine impugnazione testamento lesione legittima prescrizione
impugnazione testamento per lesione legittima termini
termine impugnazione testamento olografo lesione legittima
termine impugnazione testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per lesione legittima termine
impugnazione testamento violazione legittima termini
impugnazione testamento olografo lesione legittima termini
impugnazione testamento olografo lesione legittima prescrizione
3
impugnazione testamento violazione legittima impugnazione testamento violazione legittima
impugnazione testamento lesione legittima
impugnazione testamento lesione legittima prescrizione
impugnazione testamento lesione legittima termine
impugnazione testamento pubblico violazione legittima
termine impugnazione testamento violazione legittima
impugnazione testamento per violazione legittima
impugnazione testamento olografo lesione legittima
impugnazione testamento pubblico lesione legittima
3
impugnare testamento per lesione legittima impugnazione testamento per lesione legittima termini
impugnazione testamento per violazione legittima
impugnare testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento per lesione di legittima prescrizione
impugnazione testamento olografo per lesione legittima
impugnare un testamento per lesione di legittima
impugnazione del testamento per lesione di legittima
impugnazione testamento olografo per lesione di legittima
impugnazione testamento per violazione quota di legittima
3
impugnazione testamento legittimazione attiva impugnazione testamento olografo legittimazione attiva
3
impugnazione testamento legittimazione passiva

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Avvocato separazioni Bologna, Avvocato per separazioni Bologna, Avvocato per divorzi Bologna, Avvocato civilista Bologna , Avvocato matrimonialista Bologna , Avvocato Bologna , Avvocati Bologna , malasanità risarcimento, Testamento olografo, diritto di famiglia avvocato, risarcimento incidente stradale mortale, risarcimento incidente mortale, incidente mortale risarcimento, risarcimento danni incidente mortale, incidente stradale mortale risarcimento danni, morte per incidente stradale risarcimento, risarcimento danni sinistro stradale mortale, risarcimento danni incidente, risarcimento danni sinistro mortale, incidente stradale risarcimento, risarcimento assicurazione incidente stradale mortale, risarcimenti incidenti stradali, morte incidente stradale risarcimento, risarcimento morte incidente stradale, risarcimento incidente stradale, risarcimento danni per incidente stradale mortale, risarcimento sinistri stradali, risarcimento incidente mortale tabelle, tabella risarcimento morte incidente stradale, incidenti stradali risarcimento, risarcimento per incidente stradale, risarcimenti danni incidenti stradali, indennizzo morte incidente stradale, sinistri stradali risarcimento, risarcimento sinistro stradale, risarcimento danni incidente stradale mortale, risarcimento danni sinistro, risarcimento danni fisici incidente, indennizzo incidente stradale, sinistro stradale risarcimento

Contattami subito!

Avrai una risposta in tempi brevissimi

Nome e Cognome *

Telefono *

E-mail

Oggetto

Messaggio *

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati unicamente per la richiesta in oggetto.
Consenso esplicito secondo il D.Lgs 196/2003.
Leggi l'informativa sulla Privacy

Articoli Correlati

» AVVOCATO PER SUCCESSIONE EREDI TESTAMENTO BOLOGNA RAVENNA FORLI CESENA SUCCESSIONE QUOTE SRL SUCCESSIONE LEGITTIMA CONIUGE Le partecipazioni sono liberamente trasferibili (1) per atto tra vivi e per successione a causa di morte, salvo contraria disposizione dell’atto costitutivo [2284, 2322, 2462, 2471, 2468]. Qualora l’atto costitutivo preveda l’intrasferibilità delle partecipazioni o ne subordini il trasferimento al gradimento (2) di organi sociali, di soci o di terzi senza prevederne condizioni e limiti, o ponga condizioni o limiti che nel caso concreto impediscono il trasferimento a causa di morte, il socio o i suoi eredi possono esercitare il diritto di recesso ai sensi dell’articolo 2473. In tali casi l’atto costitutivo può stabilire un termine, non superiore a due anni dalla costituzione della società o dalla sottoscrizione della partecipazione, prima del quale il recesso non può essere esercitato .

» RISOLVI ORA PORRETTA LIZZANO IN BELVEDERE VIDICIATICO GAGGIO MONTANO AVVOCATO MATRIMONIALISTA SEPARAZIONI E DIVORZI SEPARAZIONE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDA ma separarsi è una cosa facile? RISPOSTA No, vi sono mille problematiche da risolvere! DOMANDA Quale sono le problematiche maggiori nella separazione? RISPOSTA :i figli la casa coniugale il mantenimento 1)DOMANDA quale differenza c’è tra separazione giudiziale e consensuale?

» MALASANITA’ FORLI SENTENZA TRIB FORLI’ INFEZIONE DANNO CASA DI CURA RISARCIMENTO Nella responsabilità medica, se invocata a titolo contrattuale sul presupposto di un rapporto contrattuale “da contatto” intercorso tra il paziente e il medico o la struttura sanitaria, l’onere probatorio per il paziente danneggiato consiste nella dimostrazione che l’esecuzione della prestazione si è inserita nella serie causale che ha condotto all’evento dannoso, rappresentato dalla persistenza della patologia per cui era stata richiesta la prestazione oppure da un suo aggravamento fino a comportare una nuova patologia ovvero il decesso del paziente. Al contrario l’ente ospedaliero deve fornire la prova che la prestazione professionale sia stata eseguita in modo diligente, con l’osservanza di tutte le regole di prevenzione ed igiene ed anche di aver adottato tutte le procedure, i protocolli e le linee guida idonei a fornire agli operatori sanitari le indicazioni necessarie per un corretto svolgimento della prestazione sanitaria e che gli esiti peggiorativi siano determinati da un esito imprevisto ed imprevedibile. Ai fini della determinazione del quantum risarcitorio, la legge 189/2012 non ha efficacia retroattiva. Ne consegue che per i fatti verificatisi anteriormente all’entrata in vigore di tale legge, l’importo è determinato facendo rifermento alla tabella in uso presso il Tribunale di Milano.

» Tribunale di Forlì 20.02.2016, est. Ramacciotti. Responsabilità medica – danno biologico proprio e iure hereditatis – danno terminale biologico onere della prova – quantificazione del danno art. 1228 c.c. – nesso di causalità danno biologico da invalidità temporanea totale e parziale danno biologico permanente – personalizzazione del danno –danno non patrimoniale – danno morale “ il paziente danneggiato deve limitarsi a provare l’esistenza del contratto (o il contatto sociale) e l’insorgenza o l’aggravamento della patologia, nonché deve allegare l’inadempimento del debitore, che appaia astrattamente idoneo a provocare il danno lamentato; rimane a carico del debitore l’onere di dimostrare o che tale inadempimento non vi è stato ovvero che, pur esistendo, esso non è stato eziologicamente rilevante; in altre parole, il debitore dovrà dimostrare o che nessun rimprovero di scarsa diligenza o di imperizia possa essergli mosso, oppure che, pur essendovi stato un suo inesatto adempimento, questo non abbia avuto alcuna incidenza causale sulla produzione del danno.

» RINUNCIA ALL’EREDITA’ QUANDO LA RINUNCIA E’ INEFFICACE AVVOCATO SUCCESSIONI BOLOGNA CESENA FORLI RAVENNA

» RINUNCIA EREDITA’ BOLOGNA AVVOCATO ESPERTO

» SUCCESSIONE FORLI RAVENNA CESENA TRIB FORLI SENTENZA SIMULAZIONE PREZZO VENDITA E DONAZIONE Trib. Forlì, Sentenza parziale 3879/2010 del 10.03.2015, Pres. Pescatore est. Ramacciotti Successione – Azione di simulazione relativa – Prescrizione – Dies a quo.

» FORLI CESENA BOLOGNA CAUSE EREDITARIE AVVOCATO ESPERTO DOMANDA la delazione basta per acquisire la qualita’ di erede? No occorre anche l’accettazione

» CASS SEZ UNITE RISARCIMENTI PUNITIVI la sentenza del 23 settembre 2008, esecutiva, della Circuit Court of the 17th Judicial Circuit for Broward Count (Florida), confermata in appello dal District Court of Appeal of the State of Florida, dell’U agosto 2010, che aveva concannato la società italiana AXO Sport spa a pagare la complessiva somma di dollari USA 1.436.136,87, oltre interessi al tasso annuo dell’11% , a seguito di procedimento giudiziario svoltosi davanti a quell’autorità;

» AVVOCATO DIRITTO IMMOBILIARE BOLOGNA CONTRATTO PRELIMINARE SU IMMOBILE ABUSIVO In forza, allora, dell’interpretazione di questa Corte, cui il Collegio intende dare continuità, la sanzione della nullità prevista dalla L. 28 febbraio 1985, n. 47, art. 40, con riferimento a vicende negoziali relative ad immobili privi della necessaria concessione edificatoria, trova applicazione nei soli contratti con effetti traslativi e non anche con riguardo ai contratti con efficacia obbligatoria, quale il preliminare di vendita, come si desume dal tenore letterale della norma, nonchè dalla circostanza che, successivamente al contratto preliminare, può intervenire la concessione in sanatoria degli abusi edilizi commessi o essere prodotta la dichiarazione prevista dalla stessa norma, ove si tratti di immobili costruiti anteriormente al 1 settembre 1967. Ne consegue che, anche nel caso in cui il preliminare abbia ad oggetto un immobile privo della concessione edificatoria, si ritiene costituito tra le parti un valido vincolo giuridico (Cass. 19 dicembre 2013, n. 28456; Cass. 18 luglio 2011, n. 15734; Cass. 11 luglio 2005, n. 14489).

avvocato a bologna

Articoli Recenti

» AVVOCATO PER SUCCESSIONE EREDI TESTAMENTO BOLOGNA RAVENNA FORLI CESENA SUCCESSIONE QUOTE SRL SUCCESSIONE LEGITTIMA CONIUGE Le partecipazioni sono liberamente trasferibili (1) per atto tra vivi e per successione a causa di morte, salvo contraria disposizione dell’atto costitutivo [2284, 2322, 2462, 2471, 2468]. Qualora l’atto costitutivo preveda l’intrasferibilità delle partecipazioni o ne subordini il trasferimento al gradimento (2) di organi sociali, di soci o di terzi senza prevederne condizioni e limiti, o ponga condizioni o limiti che nel caso concreto impediscono il trasferimento a causa di morte, il socio o i suoi eredi possono esercitare il diritto di recesso ai sensi dell’articolo 2473. In tali casi l’atto costitutivo può stabilire un termine, non superiore a due anni dalla costituzione della società o dalla sottoscrizione della partecipazione, prima del quale il recesso non può essere esercitato .

» RISOLVI ORA PORRETTA LIZZANO IN BELVEDERE VIDICIATICO GAGGIO MONTANO AVVOCATO MATRIMONIALISTA SEPARAZIONI E DIVORZI SEPARAZIONE DOMANDE E RISPOSTE DOMANDA ma separarsi è una cosa facile? RISPOSTA No, vi sono mille problematiche da risolvere! DOMANDA Quale sono le problematiche maggiori nella separazione? RISPOSTA :i figli la casa coniugale il mantenimento 1)DOMANDA quale differenza c’è tra separazione giudiziale e consensuale?

» MALASANITA’ FORLI SENTENZA TRIB FORLI’ INFEZIONE DANNO CASA DI CURA RISARCIMENTO Nella responsabilità medica, se invocata a titolo contrattuale sul presupposto di un rapporto contrattuale “da contatto” intercorso tra il paziente e il medico o la struttura sanitaria, l’onere probatorio per il paziente danneggiato consiste nella dimostrazione che l’esecuzione della prestazione si è inserita nella serie causale che ha condotto all’evento dannoso, rappresentato dalla persistenza della patologia per cui era stata richiesta la prestazione oppure da un suo aggravamento fino a comportare una nuova patologia ovvero il decesso del paziente. Al contrario l’ente ospedaliero deve fornire la prova che la prestazione professionale sia stata eseguita in modo diligente, con l’osservanza di tutte le regole di prevenzione ed igiene ed anche di aver adottato tutte le procedure, i protocolli e le linee guida idonei a fornire agli operatori sanitari le indicazioni necessarie per un corretto svolgimento della prestazione sanitaria e che gli esiti peggiorativi siano determinati da un esito imprevisto ed imprevedibile. Ai fini della determinazione del quantum risarcitorio, la legge 189/2012 non ha efficacia retroattiva. Ne consegue che per i fatti verificatisi anteriormente all’entrata in vigore di tale legge, l’importo è determinato facendo rifermento alla tabella in uso presso il Tribunale di Milano.

» Tribunale di Forlì 20.02.2016, est. Ramacciotti. Responsabilità medica – danno biologico proprio e iure hereditatis – danno terminale biologico onere della prova – quantificazione del danno art. 1228 c.c. – nesso di causalità danno biologico da invalidità temporanea totale e parziale danno biologico permanente – personalizzazione del danno –danno non patrimoniale – danno morale “ il paziente danneggiato deve limitarsi a provare l’esistenza del contratto (o il contatto sociale) e l’insorgenza o l’aggravamento della patologia, nonché deve allegare l’inadempimento del debitore, che appaia astrattamente idoneo a provocare il danno lamentato; rimane a carico del debitore l’onere di dimostrare o che tale inadempimento non vi è stato ovvero che, pur esistendo, esso non è stato eziologicamente rilevante; in altre parole, il debitore dovrà dimostrare o che nessun rimprovero di scarsa diligenza o di imperizia possa essergli mosso, oppure che, pur essendovi stato un suo inesatto adempimento, questo non abbia avuto alcuna incidenza causale sulla produzione del danno.

» RINUNCIA ALL’EREDITA’ QUANDO LA RINUNCIA E’ INEFFICACE AVVOCATO SUCCESSIONI BOLOGNA CESENA FORLI RAVENNA

» RINUNCIA EREDITA’ BOLOGNA AVVOCATO ESPERTO

» SUCCESSIONE FORLI RAVENNA CESENA TRIB FORLI SENTENZA SIMULAZIONE PREZZO VENDITA E DONAZIONE Trib. Forlì, Sentenza parziale 3879/2010 del 10.03.2015, Pres. Pescatore est. Ramacciotti Successione – Azione di simulazione relativa – Prescrizione – Dies a quo.

» FORLI CESENA BOLOGNA CAUSE EREDITARIE AVVOCATO ESPERTO DOMANDA la delazione basta per acquisire la qualita’ di erede? No occorre anche l’accettazione

» CASS SEZ UNITE RISARCIMENTI PUNITIVI la sentenza del 23 settembre 2008, esecutiva, della Circuit Court of the 17th Judicial Circuit for Broward Count (Florida), confermata in appello dal District Court of Appeal of the State of Florida, dell’U agosto 2010, che aveva concannato la società italiana AXO Sport spa a pagare la complessiva somma di dollari USA 1.436.136,87, oltre interessi al tasso annuo dell’11% , a seguito di procedimento giudiziario svoltosi davanti a quell’autorità;

» AVVOCATO DIRITTO IMMOBILIARE BOLOGNA CONTRATTO PRELIMINARE SU IMMOBILE ABUSIVO In forza, allora, dell’interpretazione di questa Corte, cui il Collegio intende dare continuità, la sanzione della nullità prevista dalla L. 28 febbraio 1985, n. 47, art. 40, con riferimento a vicende negoziali relative ad immobili privi della necessaria concessione edificatoria, trova applicazione nei soli contratti con effetti traslativi e non anche con riguardo ai contratti con efficacia obbligatoria, quale il preliminare di vendita, come si desume dal tenore letterale della norma, nonchè dalla circostanza che, successivamente al contratto preliminare, può intervenire la concessione in sanatoria degli abusi edilizi commessi o essere prodotta la dichiarazione prevista dalla stessa norma, ove si tratti di immobili costruiti anteriormente al 1 settembre 1967. Ne consegue che, anche nel caso in cui il preliminare abbia ad oggetto un immobile privo della concessione edificatoria, si ritiene costituito tra le parti un valido vincolo giuridico (Cass. 19 dicembre 2013, n. 28456; Cass. 18 luglio 2011, n. 15734; Cass. 11 luglio 2005, n. 14489).

Contattami subito!

Avrai una risposta in tempi brevissimi

Nome e Cognome *

Telefono *

E-mail

Oggetto

Messaggio *

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati unicamente per la richiesta in oggetto.
Consenso esplicito secondo il D.Lgs 196/2003.
Leggi l'informativa sulla Privacy

PUOI CONTATTARMI ANCHE VIA MAIL: avvsergioarmaroli@gmail.com
Avvocato Sergio Armaroli - Studio Legale Bologna