Il mio obiettivo? La tua soddisfazione!
CHIAMA SUBITO!!!

AVVOCATO FALLIMENTO Fallimento ed altre procedure concorsuali –

 

AVVOCATO FALLIMENTO Fallimento ed altre procedure concorsuali –

Ne consegue che, ai sensi dell’art. 147, secondo comma, L. fall., decorso un anno dalla iscrizione della trasformazione nel registro delle imprese, non può più essere dichiarato il fallimento del socio già illimitatamente responsabile.

– Società in accomandita semplice – Trasformazione in società a responsabilità limitata – Decorso di un anno dalla trascrizione della trasformazione nel registro delle imprese – Socio é illimitatamente responsabile ?–Esclusione – per estensione –

az2SCRITTA 

CORTE DI CASSAZIONE – Sentenza 11 novembre 2013, n. 25846

Fallimento ed altre procedure concorsuali

AVVOCATO FALLIMENTO Fallimento ed altre procedure concorsuali –

Ne consegue che, ai sensi dell’art. 147, secondo comma, L. fall., decorso un anno dalla iscrizione della trasformazione nel registro delle imprese, non può più essere dichiarato il fallimento del socio già illimitatamente responsabile.

– Società in accomandita semplice – Trasformazione in società a responsabilità limitata – Decorso di un anno dalla trascrizione della trasformazione nel registro delle imprese – Socio é illimitatamente responsabile ?–Esclusione – per estensione –

– Fallimento – Società in accomandita semplice – Trasformata in società a responsabilità limitata – Decorso di un anno dalla trascrizione della trasformazione nel registro delle imprese – Socio illimitatamente responsabile – Fallimento per estensione – Esclusione – Fondamento

Svolgimento del processo

Con sentenza del 15 novembre 2012 la Corte di appello di Milano rigettava il reclamo proposto da G.A. avverso la sentenza in data 18 gennaio 2012 con cui il Tribunale di Busto Arsizio aveva dichiarato il suo fallimento in estensione del fallimento della s.r.l. E., già E. s.a.s. della quale il reclamante era stato socio accomandatario sino all’11 gennaio 2007, data nella quale aveva avuto luogo la trasformazione, iscritta nel registro delle imprese il successivo 1° febbraio. In particolare, per quanto qui interessa, la Corte di appello osservava che:

1) G.A. non era stato liberato dalla sua responsabilità illimitata per le obbligazioni sociali sorte prima della trasformazione in quanto era mancato il consenso, espresso o presunto dei creditori, ai sensi dell’art. 2500 quinquies c.c.; al riguardo, infatti, il reclamante non aveva offerto la prova che la E. s.a.s. avesse comunicato a tutti i creditori, per raccomandata o con altro mezzo idoneo, la deliberazione di trasformare la società in una s.r.l. Con specifico riferimento alla creditrice Banca di Roma, non poteva considerarsi equipollente una conoscenza della trasformazione acquisita in virtù di una prosecuzione dei rapporti, poiché tale conoscenza non poteva ritenersi circostanziata come richiesto dall’art. 2500 quinquies c.c.; d’altro canto la comunicazione non era stata inviata neppure agli altri creditori (Comune di Bolotana ed Amministrazione dello Stato);

2) pertanto, non essendo cessata la responsabilità illimitata, la sola pubblicità della trasformazione non era idonea a far decorrere il termine annuale per la dichiarazione di fallimento in estensione previsto dall’art. 147;

3) infine, non vi era dubbio che l’insolvenza della s.r.l. fosse dipesa da debiti esistenti alla data di cessazione della responsabilità illimitata, considerato che la responsabilità dell’A. non era mai cessata e che lo stesso, pertanto, “era pienamente responsabile dei debiti esistenti alla data del fallimento della società”.

G.A. propone ricorso per cassazione, deducendo tre motivi. Il fallimento della s.r.l. E. ed il fallimento di G.A. resistono con controricorso illustrato anche con memoria.

 

Motivi della decisione

 

Con il primo motivo il ricorrente deduce la violazione degli artt. 147 L. fall., e 2500 quinquies c.c. ed il vizio di motivazione, lamentando che la sentenza impugnata aveva erroneamente ritenuto che, in caso di trasformazione di società di persone in società di capitali, il socio rimasto illimitatamente responsabile per le obbligazioni sociali, per difetto del consenso esplicito o presunto dei creditori, poteva essere dichiarato fallito in estensione anche dopo il decorso di un anno dall’iscrizione della trasformazione nel registro delle imprese.

Con il secondo motivo il ricorrente deduce la violazione degli artt. 147 L. fall, e 2500 quinquies c.c. ed il vizio di motivazione, lamentando che la sentenza impugnata aveva erroneamente ritenuto che dalla mancata liberazione del socio accomandatario per le obbligazioni anteriori alla trasformazione discendeva che lo stesso fosse responsabile dei debiti esistenti alla data del fallimento.

Con il terzo motivo il ricorrente deduce la violazione dell’art. 2500 quinquies c.c. ed il vizio di motivazione, lamentando che erroneamente la Corte di appello aveva ritenuto che il socio accomandatario della società trasformata non era stato liberato dalle obbligazioni preesistenti alla trasformazione, considerato che all’epoca della stessa il Ministero dello sviluppo economico ed il Comune di Bolotana non erano ancora creditori. Infatti, il primo non aveva ancora revocato il finanziamento a fondo perduto già concesso alla E. s.a.s. ed il secondo non aveva ancora proceduto all’accertamento ICI.

Quanto, infine, alla Banca di Roma, questa aveva proseguito il rapporto di mutuo con E. s.r.l. accettandone i pagamenti ed inviandole le quietanze.

Il primo ed il secondo motivo possono essere trattati congiuntamente in quanto strettamente connessi e sono fondati.

La liberazione del socio dalle obbligazioni preesistenti alla trasformazione è fatto diverso dalla cessazione della responsabilità illimitata. Invero, in mancanza del consenso esplicito o presunto dei creditori alla trasformazione di una società di persone in società di capitali, il socio illimitatamente responsabile della prima non è liberato dalle obbligazioni sociali contratte sino al momento della trasformazione e continua a risponderne illimitatamente; tuttavia, dopo che la trasformazione ha avuto luogo soltanto la società risponde delle nuove obbligazioni sociali non essendo prevista alcuna ultrattività della responsabilità illimitata del socio, incompatibile con la disciplina delle società di capitali. Ne consegue che, ai sensi dell’art. 147, secondo comma, L. fall., decorso un anno dalla iscrizione della trasformazione nel registro delle imprese, non può più essere dichiarato il fallimento del socio già illimitatamente responsabile.

Il terzo motivo è assorbito.

Non essendo necessari ulteriori accertamenti in punto di fatto, risultando dalla sentenza impugnata che l’iscrizione nel registro delle imprese è avvenuta il 1° febbraio 2007, questa Corte può decidere nel merito e revocare il fallimento di G.A.

Le spese di lite seguono la soccombenza e si liquidano come in dispositivo.

 

P.Q.M.

 

Accoglie il primo ed il secondo motivo del ricorso e  dichiara assorbito il terzo; cassa la sentenza impugnata in relazione ai motivi accolti e, decidendo nel merito, revoca il fallimento di G.A.. Condanna i fallimenti controricorrenti al rimborso delle spese di lite liquidate per il giudizio di appello in € 4000,00 oltre IVA e CP e per il giudizio di cassazione in €. 4.200,00=, di cui 200,00 per esborsi, oltre IVA e CP.

 

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,
Avvocato separazioni Bologna, Avvocato per separazioni Bologna, Avvocato per divorzi Bologna, Avvocato civilista Bologna , Avvocato matrimonialista Bologna , Avvocato Bologna , Avvocati Bologna , malasanità risarcimento, Testamento olografo, diritto di famiglia avvocato, risarcimento incidente stradale mortale, risarcimento incidente mortale, incidente mortale risarcimento, risarcimento danni incidente mortale, incidente stradale mortale risarcimento danni, morte per incidente stradale risarcimento, risarcimento danni sinistro stradale mortale, risarcimento danni incidente, risarcimento danni sinistro mortale, incidente stradale risarcimento, risarcimento assicurazione incidente stradale mortale, risarcimenti incidenti stradali, morte incidente stradale risarcimento, risarcimento morte incidente stradale, risarcimento incidente stradale, risarcimento danni per incidente stradale mortale, risarcimento sinistri stradali, risarcimento incidente mortale tabelle, tabella risarcimento morte incidente stradale, incidenti stradali risarcimento, risarcimento per incidente stradale, risarcimenti danni incidenti stradali, indennizzo morte incidente stradale, sinistri stradali risarcimento, risarcimento sinistro stradale, risarcimento danni incidente stradale mortale, risarcimento danni sinistro, risarcimento danni fisici incidente, indennizzo incidente stradale, sinistro stradale risarcimento

Contattami subito!

Avrai una risposta in tempi brevissimi

Nome e Cognome *

Telefono *

E-mail

Oggetto

Messaggio *

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati unicamente per la richiesta in oggetto.
Consenso esplicito secondo il D.Lgs 196/2003.
Leggi l'informativa sulla Privacy

Articoli Correlati

» ACQUISTI CASA? BOLOGNA ? DIRITTO IMMOBILIARE BOLOGNA OCCHIO AI VIZI AI DIFETTI ALL’UMIDITA’al vizio occulto ed essenziale relativo al materiale

» MATRIMONIALISTA AVVOCATO SEPARAZIONE DIVORZI BOLOGNA CASA CONIUGALE?

» AVVOCATO DIRITTO IMMOBILIARE BOLOGNA azione di rivendica della proprietà ex art. 948 c.c, azione regolamento confini

» accettazione tacita eredità AVVOCATO ESPERTO BOLOGNA

» GRANT DIVORȚ AVOCAT EXPERT BOLOGNA FORLI CESENA RAVENNA Această Curte a avut deja ocazia să se clarifice faptul că obiectul dreptului de a plăti divorțul în caz de încetare a efectelor civile ale căsătoriei, parametrul de caracterul adecvat al mijloacelor în ceea ce privește nivelul de trai sa bucurat în timpul vieții căsătorit ca fiind unul dintre soți nu se află în fața unității, de către acestea, a unei familii, chiar dacă, de fapt, este format dintr-un model stabil de viață în comun, cu nașterea copiilor și nou transfer nuclear într-o locuință pusă la dispoziție de coabitare. Din aceasta rezultă încetarea de drept drept divorzile, suportate de celălalt soț, (Cass 17195/11, 3923/12, 25845/13;. Cass 6855/15).

» ГРАНТ РОЗЛУЧЕННЯ ЮРИСТ ЕКСПЕРТ БОЛОНЬЯ FORLI CESENA дорівнює Цей суд уже мав можливість уточнити, що суб’єкт права оплатити розлучення в разі припинення цивільних наслідків шлюбу, параметр адекватності засобів стосовно рівня життя користувався під час подружнього життя, як один з подружжя не перед створенням всього цього, сімей, навіть якщо насправді, складається із стабільної картини життя в загальному, з народженням дітей і нової ядерної передачею в житловому приміщенні, наданих співжитті. З цього випливає припинити право divorzile закону, що покриваються за рахунок другого з подружжя (Касс 17195/11, 3923/12, 25845/13 ;. Касс 6855/15).

» The testament – olografo or public that is – does not necessarily have to contain, by virtue of nullity, the cadastral records and the configuration of the buildings to which it refers, being sufficient, for the validity of the That these are still identifiable without the possibility of confusion, save the need, which, moreover, does not comply with a requirement of regularity and validity of the testament, that the heirs, in the denunciation of succession and transcription of the will They provide them specifically to indicate the foregoing properties, mentioning their cadastral data, confinements etc.

» DANNO DA MASTOPLASTICA ADDITTIVA ,LA PAZIENTE MOSTRA COME VORREBBE IL SENO DOPO INTERVENTO

» AVVOCATO PER DANNI TRASPORTATI AUTOBUS TANTE PERSONE SUBISCONO DANNI QUALI TRASPORTATI DI MEZZI PUBBLICI E DEVONO ESSERE RISARCITI

» AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA ESTORSIONE Marito verso la sussistenza dell’elemento materiale del reato, cosi’ come le finalita’ della condotta contestata, proprio dall’analisi puntuale dei fatti, correttamente inquadrandoli, pero’, nell’abituale condotta di vita del (OMISSIS) e nel contesto abituale dei rapporti familiari dello stesso. Si tratta di una valutazione degli elementi di fatto posti a fondamento della decisione, che e’ riservata in via esclusiva al giudice di merito, senza che, nel difetto di illogicita’ evidenti, possa integrare il vizio di legittimita’ la mera prospettazione di una diversa, e per il ricorrente piu’ adeguata, valutazione delle risultanze processuali (Sez. U., n. 6402 del 30/4/1997, rv. 207944; Sez. 4, n. 4842 del 02/12/2003, Rv. 229369).

avvocato a bologna

Articoli Recenti

» REVISIONE PROCESSO PENALE AVVOCATO PENALISTA BOLOGNA GENOVA MILANO Come pure ricordato dall’ordinanza, le Sezioni Unite hanno stabilito che per prove nuove rilevanti a norma dell’art. 630 c.p.p., lett. c) ai fini dell’ammissibilità della relativa istanza devono intendersi non solo le prove sopravvenute alla sentenza definitiva di condanna e quelle scoperte successivamente ad essa, ma anche quelle non acquisite nel precedente giudizio ovvero acquisite, ma non valutate neanche implicitamente, purchè non si tratti di prove dichiarate inammissibili o ritenute superflue dal giudice, e indipendentemente dalla circostanza che l’omessa conoscenza da

» BADANTE BOLOGNA IMOLA FORLI RAVENNA RAPPORTO DI LAVORO-ASSISTENZA LEGALE BASDANTI

» DANNO BIOLOGICO CALCOLO TABELLE AVVOCATO INCIDENTI MORTALI DANNO FAMIGLIA

» EREDE LESIONE DELLA QUOTA EREDE GUAI !! AVVOCATO SUCCESSIONI BOLOGNA CESENA FORLI RAVENNA

» ACQUISTI CASA? BOLOGNA ? DIRITTO IMMOBILIARE BOLOGNA OCCHIO AI VIZI AI DIFETTI ALL’UMIDITA’al vizio occulto ed essenziale relativo al materiale

» PRONTO SOCCORSO RESPONSABILITA’ MEDICA MALASANITA’ AVVOCATO ESPERTO ERRORE MEDICO BOLOGNA cesena forli ravenna obblighi del medico di pronto soccorso funzioni del medico di pronto soccorso compiti del medico di pronto soccorso medico pubblico ufficiale o incaricato di pubblico servizio risarcimento danni per intervento chirurgico sbagliato come diventare medico di pronto soccorso risarcimento danni per negligenza medica tabelle risarcimento danni malasanità

» BOLOGNA AVVOCATO SUCCESSIONI EREDITA’ IMPUGNAZIONE TESTAMENTO

» MATRIMONIALISTA AVVOCATO SEPARAZIONE DIVORZI BOLOGNA CASA CONIUGALE?

» VIOLAZIONE OBBLIGHI ASSISTENZA FAMIGLIARE PENALE BOLOGNA CESENA FORLI RAVENNA

» AVVOCATO DIRITTO IMMOBILIARE BOLOGNA azione di rivendica della proprietà ex art. 948 c.c, azione regolamento confini

Contattami subito!

Avrai una risposta in tempi brevissimi

Nome e Cognome *

Telefono *

E-mail

Oggetto

Messaggio *

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei dati unicamente per la richiesta in oggetto.
Consenso esplicito secondo il D.Lgs 196/2003.
Leggi l'informativa sulla Privacy

PUOI CONTATTARMI ANCHE VIA MAIL: avvsergioarmaroli@gmail.com
Avvocato Sergio Armaroli - Studio Legale Bologna